Frequently Asked Questions

Qui trovi molte risposte alle domande che ci vengono rivolte con maggiore frequenza. Se non dovessi trovare ciò che cerchi o se hai domande specifiche per il tuo caso, allora non esitare a contattarci.


Generale

Cosa vuol dire Training Ipnagogico?

Si tratta di un allenamento (training), che avviene in una condizione di distensione di veglia leggera simile alla fase REM del sonno (ηιπνοσ, hypnos, sonno), a carattere educativo (αγω, ago, condurre). I Training Ipnagogici permettono di modificare naturalmente alcuni comportamenti poco funzionali al benessere della persona attraverso l'ascolto di un percorso capace di fornire indicazioni, suggerimenti, induzioni, consigli, conferme, alternative e/o proposte. I Training Ipnagogici hanno le caratteristiche di un allenamento educativo effettuato in condizioni di distensione.

Che cos'è il Training Ipnagogico e come funziona?

Il Training Ipnagogico consiste essenzialmente in un insieme di elementi verbali, concatenati fra loro in modo da perseguire degli obiettivi specifici. Innanzitutto si mira a inquadrare la situazione di fondo, individuando le caratteristiche del disagio specifico e le dinamiche che normalmente si mettono in essere nel vivere tale disagio. In secondo luogo si aiuta la persona a prendere consapevolezza della propria attività respiratoria, della componente propriocettiva, delle sensazioni che derivano dal corpo e, attraverso la ripetizione dell'ascolto, le si insegna a raggiungere con sempre maggiore facilità ed efficacia uno stato di distensione, innanzitutto fisica, che si riflette sulla componente mentale e spirituale. A questo punto si procede con un lavoro specifico di induzioni attraverso il quale suggerire comportamenti alternativi, chiarire dinamiche frequenti e modificare quelli che sono riconosciuti e vissuti come comportamenti scorretti che, in fondo, stanno alla base della sensazione di disagio o di malessere. Infine il generale viene ricondotto al particolare, facendo in modo che comportamenti legati spesso al buon senso si possano concretamente riflettere sulle modalità esistenziali della persona, agendo non sui sintomi o sulle manifestazioni esteriori, ma sulla loro origine, fornendo un supporto solido, duraturo e stabile, funzionale a scelte comportamentali per una vita serena, piena e consapevole.

Quali sono i principi alla base del Training Ipnagogico?

I Training Ipnagogici permettono di soddisfare diverse esigenze di carattere mentale, fisico e spirituale attraverso un approccio meno individuale rispetto alle sessioni in studio ma ugualmente valido. Le loro caratteristiche consentono infatti di supportare un percorso personale pur non essendo stati progettati su una singola persona, e basano la propria efficacia su alcuni aspetti fondamentali:

  • molte situazioni di disagio sono comuni a più persone. Nonostante ognuna di esse presenti una propria storia e modalità di affrontare le situazioni particolari, è possibile rilevare con una certa facilità diversi elementi condivisi, questo sia dal punto di vista delle cause, sia per quanto riguarda le possibilità di intervento.
  • archetipi e simboli rappresentano un ponte straordinario per lavorare sulla persona senza andarne a disturbare le componenti profonde e senza implicare necessariamente una sua partecipazione attiva.

I suggerimenti proposti nei training operano sul singolo:

  • nella misura in cui questi li lascia agire - cogliendone gli aspetti che nel momento particolare è in grado di sostenere;
  • sfruttandoli inconsciamente nel modo che sa essere il migliore per far evolvere la propria situazione.
Come agiscono i Training Ipnagogici?

I Training Ipnagogici permettono alla persona di aumentare motivazione, determinazione, autostima e consapevolezza per riuscire a utilizzare spontaneamente e naturalmente atteggiamenti e comportamenti che vengono avvertiti come corretti e di cui si è a conoscenza ma che risultano spesso difficili da seguire.

Come può il Training Ipnagogico funzionare su persone diverse?

Esistono matrici comuni a monte di determinati comportamenti o situazioni di disagio: diverse situazioni legate al benessere personale (ad esempio la gestione dei conflitti, il raggiungimento di una situazione di equilibrio e soddisfazione spirituale, l’eliminazione di una dipendenza o altro) sono ricorrenti in più persone. Fermo restando che l'individualità personale è una ricchezza enorme che va preservata, coltivata e valorizzata, esistono questioni che coinvolgono molte persone anche con vissuti quotidiani decisamente diversi fra loro. I Training Ipnagogici sono progettati per risultare attinenti al disagio da alleviare e affini a un modello di ascoltatore. Nonostante i vissuti unici e particolari, le persone hanno in comune sufficienti elementi per riconoscersi nei Training e per trarne beneficio come se fossero stati scritti appositamente per loro. Soprattutto, le cause del disagio e gli effetti sul quotidiano sono in gran parte condivisi da chi soffre per una situazione specifica: ecco perché un ascolto generico può avere grandissima efficacia sulla condizione individuale.


Training Ipnagogico

In quali situazioni può essere d'aiuto un Training Ipnagogico?

I Training Ipnagogici rappresentano una risorsa al servizio della persona, potenzialmente utile per supportare le più diverse situazioni. Permettono alla persona di aumentare motivazione, determinazione, autostima e consapevolezza per riuscire a utilizzare spontaneamente e naturalmente atteggiamenti e comportamenti che vengono avvertiti come corretti e di cui si è a conoscenza ma che risultano spesso difficili da seguire. Possono aiutare in tutte le situazioni che prevedono una scelta comportamentale. Spesso sappiamo esattamente cosa sarebbe meglio fare, ma fatichiamo a scegliere per il nostro stesso bene: i Training Ipnagogici sostengono scelte più funzionali al nostro benessere e facilitano una condotta positiva. I campi di applicazione sono i più diversi: dalla gestione di stress, ansia o attacchi di panico alla diminuzione della percezione e gestione del dolore, al miglioramento di caratteristiche personali come apprendimento e miglioramento delle abilità scolastiche, attenzione, concentrazione, memorizzazione, alla gestione della rabbia o della timidezza. Ma anche lo sport professionistico, dietologia e nutrizione, relazioni interpersonali, psicoterapia e psicologia, fisioterapia, affrancamento dalle dipendenze (fumo, alcool, gioco, accumulo, cibo per citarne alcuni), gestione del cambiamento, sostegno in malattie degenerative o terapie aggressive. Ogni comportamento educabile può rientrare nella sfera d’azione dei Training Ipnagogici. Virtualmente, ogni situazione in cui si ha avuto la sensazione che ci si sarebbe potuto comportare in modo più funzionale al proprio successo, al benessere, all’equilibrio, è migliorabile attraverso un uso consapevole dei Training Ipnagogici. Seguire una dieta, ad esempio, risulta più facile se non si avverte più la spinta a mangiare fuori pasto, si preferiscono naturalmente cibi meno ricchi di grassi o di più facile digestione e se frutta e verdura risultano più appetibili. Per molte persone seguire o meno un regime alimentare si traduce in un'aspettativa di vita maggiore: cardiopatie, diabete, celiache richiedono un'attenzione particolare nel confronti del cibo. Fumare meno, o smettere del tutto, non sarà più un peso se non si assocerà la sigaretta al caffè, a lavoro o a un luogo, a una pausa o alla compagnia di certe persone. Lo stesso vale per qualsiasi tipo di dipendenza, lieve o importante che sia: alcool, gioco, accumulo, acquisti per citarne alcuni. I Training Ipnagogici sono di grande aiuto anche nell'elaborazione più rapida ed efficace dei naturali processi evolutivi: lutti, relazioni, licenziamenti e in generale tutti i momenti di crisi.

I Training Ipnagogici rappresentano un’alternativa “fai da te” allo specialista?

No, costituiscono un diverso approccio che richiede da un lato consapevolezza dei proprio limiti, dei propri disagi e del loro livello patologico o meno, e dall’altro una forza partecipativa differente rispetto all’incontro con uno specialista. Anzi, l’utilizzo del Training Ipnagogico e l’eventuale evidenza della sua inutilità dovrebbe offrire all’utente un campanello d’allarme aggiuntivo. Potrebbe infatti suggerire l’opportunità di rivolgersi ad uno specialista, forse perché il livello di consapevolezza della persona in fase di scelta non è stato sufficientemente realistico, oppure perché questa ha sottovalutato la gravità patologica del suo disagio, o perché, semplicemente, ha bisogno di essere indirizzata verso strumenti e tecniche più appropriati. Molte persone sanno esattamente cosa le farebbe stare meglio e semplicemente faticano a mettere in pratica le teorie che sanno essere giuste per loro. In questi casi è consentito il fai da te, in special modo nelle situazioni non patologiche per le quali il disagio esiste ma non è tale da giustificare il ricorso di uno specialista. Questi sono i casi per i quali i Training Ipnagogici sono stati ideati: situazioni che non porterebbero di per sé a chiedere un aiuto professionale, ma che, una volta risolte, apportano un sensibile miglioramento nella qualità di vita percepita dalla persona. Per queste persone può essere funzionale un tipo di discorso che possiamo definire leggero, ma non meno incisivo, per il quale essere presente con il terapista può essere superfluo. A patto, però, di essere assolutamente onesti con se stessi e di essere in grado di fare sufficiente chiarezza su quelli che sono i propri bisogni, le proprie necessità e gli aspetti di sé a proprio avviso migliorabili.

Come viene influenzato il mio comportamento?

I messaggi contenuti nei Training Ipnagogici non sono altro che elementi di buon senso inseriti all’interno di percorsi distensivi di particolare efficacia. La loro utilità consiste nella modalità di presentazione, che consente di dialogare direttamente con l’inconscio permettendogli di assimilare comportamenti alternativi e dandogli la possibilità di metterli in atto spontaneamente ogni qual volta li reputi più funzionali al proprio benessere.

Perché i comportamenti si modificano grazie ai Training?

Attraverso l’ascolto è possibile fare esperienza di situazioni altrimenti precluse o poco visibili. Durante l’induzione si raggiunge uno stato di rilassamento adatto a ricevere apprendimenti specifici in modo istintivo e naturale, assorbendone al meglio i contenuti positivi e sperimentando modalità di comportamento alternative. Al momento di effettuare una scelta le nuove opportunità apprese diventeranno parte del ventaglio di possibilità a disposizione, e si tenderà a scegliere quella preferibile.

Non rischio di assumere comportamenti condizionati contrari al mio sentire?

I messaggi trasmessi sono sempre positivi. Ciò che viene elaborato dall’inconscio ha sempre una connotazione positiva, perché si tratta di una risorsa al nostro servizio, come tale non è possibile che ci danneggi, se non per errori o malintesi. I Training Ipnagogici utilizzano messaggi molto semplici e chiari, nei quali la possibilità di fraintendere è quasi nulla, ispiratori di comportamenti altrettanto trasparenti.

Quante volte devo ascoltare il Training per accorgermi del cambiamento?

I Training Ipnagogici sono allenamenti, quindi devono poter essere ascoltati più volte, accrescendo ogni volta di un po’ i benefici. Non è possibile dare indicazioni precise sulla durata dei percorsi perché l’organismo fa in modo di adeguarsi naturalmente ai nuovi comportamenti. In linea di massima un ciclo di 8 ascolti porta buoni risultati, mentre perseverare per una durata di tre settimane consolida il risultato e consente di assorbire ogni indicazione nel modo più completo.


Modalità di ascolto

Qual è la differenza fra modalità riposo e risveglio?

In un caso l’induzione termina accompagnando al risveglio completo, lasciando la persona sveglia e attiva, pronta a riprendere le proprie attività. Nell’altro agevola il riposo, quindi è una versione adatta ad esempio prima di dormire.

Qual è la modalità più efficace?

Tutti gli ascolti si equivalgono nell’ambito di un programma di ascolti quotidiani classico di 21 giorni. Si può effettuare la scelta in base alle proprie preferenze. Se si desidera sperimentare gli ascolti corredati di onde binaurali si dovrà ascoltare il Training con le cuffie stereo, in modo da poter sentire in un leggero sottofondo le due tracce audio distinte.

Scelta una modalità devo usare sempre quella?

No, puoi cambiare anche ogni volta. Il contenuto della registrazione non cambia, mentre l’atmosfera di ascolto sì.

Posso ascoltare Training diversi nella stessa giornata?

Ogni registrazione tratta un argomento diverso, o aspetti differenti legati a un tema comune. È quindi possibile ascoltare più di un training per sciogliere tensioni derivanti da cause differenti anche contemporaneamente. Così come non attuiamo un solo comportamento alla volta, confrontandoci continuamente con scelte e opportunità, così è possibile usufruire di più risorse in momenti diversi. Il buon senso suggerisce di non esagerare, preferendo un buon ascolto singolo a un eccesso di stimoli che potrebbe risultare frettoloso e superficiale, compromettendone l'efficacia. Se si è in grado di gestire nel modo suggerito gli ascolti però, nulla vieta di seguire più di un percorso.

Posso ascoltare il Training Ipnagogico più di una volta al giorno o utilizzare una funzione loop?

Quando sono rispettate le condizioni di ascolto secondo le istruzioni fornite, il Training Ipnagogico è uno strumento estremamente potente, che accompagna in un percorso evolutivo completo e sufficiente. I messaggi contenuti sono indirizzati ed elaborati in modo diretto e inconscio da aree cerebrali alle quali non è necessaria ripetizione: basta una scossa per imparare a non giocare con le prese elettriche. Per lo stesso motivo, sebbene la garanzia di successo risieda anche nella ripetizione dell'ascolto, è decisamente più utile qualche ascolto ben fatto, anche a cadenza non quotidiana, piuttosto di sessioni giornaliere in condizioni non ideali.


Durante l'ascolto

Quanto dura un Training Ipnagogico?

I training Ipnagogici hanno una durata variabile tra i 10 e gli 80 minuti.

Quali sono le migliori condizioni per ascoltare un Training Ipnagogico?

Le condizioni ideali sono quelle nelle quali la persona è a proprio agio. La situazione ottimale prevede un ambiente famigliare, confortevole e silenzioso, illuminazione bassa, tempo sufficiente, la possibilità di sistemarsi comodamente e disporre di un tempo necessario all'ascolto senza essere disturbati. L'abbigliamento dovrebbe essere comodo, senza lacci o cinture troppo strette. Se possibile, si possono togliere le scarpe, in modo da sentire meglio il contatto con il pavimento.

Cosa succede se non riesco a rilassarmi?

Ognuno risponde agli ascolti in base alle proprie inclinazioni, pulsioni, attitudini. Non importa raggiungere l’immobilità o la condizione perfetta: i Training lavorano su fronti diversi, in modo da perseguire il loro scopo indipendentemente dalla facilità con cui si riesce a partecipare. Nel corso della giornata si sperimentano numerosi momenti in cui lo stato di coscienza è alterato, a volte per un istante, altre volte per qualche minuto. Quando si è soprappensiero, si guida a lungo giungendo a un punto senza ricordare nulla del tragitto, ci si immerge in un film o nei propri pensieri. Tutti i Training sono studiati per raggiungere in diversi momenti questi stati mentali, nel corso dei quali le suggestioni hanno massima efficacia. Ciò di cui ti renderai facilmente conto è che, seguendo attentamente le indicazioni per l’ascolto, riuscirai da subito a sperimentare una sensazione di fiducia e accondiscendenza, che ti porteranno a concentrarti sulla respirazione e sulle percezioni corporee, a mantenere sempre più a lungo una posizione e ad ottenere la massima efficacia dal tuo Training Ipnagogico. La costanza negli ascolti ti consentirà di migliorare ogni volta.

Il Training Ipnagogico è più efficace se dopo mi addormento?

La versione Risveglio e la versione Riposo si equivalgono: è possibile scegliere la preferita o utilizzare quella più adatta a seconda dell’ora del giorno. La versione Risveglio lascia carichi e pronti all’azione, pertanto si può utilizzare anche quando serva una pausa rigenerativa. La versione Riposo consente di passare direttamente al sonno, quindi può essere utile ascoltarla la sera già pronti al riposo notturno.

Cosa succede se mi addormento Durante l'ascolto?

Sperimentando la fase distensiva durante l'ascolto del Training Ipnagogico si ha spesso la sensazione di scivolare nel sonno, alternando fasi di leggero risveglio e addormentamento. Le suggestioni sonore vengono recepite ad un livello cognitivo differente, anche quando non si ascoltano realmente le parole, ci si addormenta o sembra di essere troppo svegli. L'efficacia del training ipnagogico rimane la stessa in ognuna di queste situazioni di veglia o di sonno: ci si può permettere di seguire la preferenza del momento e assecondare l’inclinazione che si manifesta. In condizioni di particolare stress o stanchezza può capitare che, al termine del Training, successivamente al recupero dello stato di veglia, ci si accomodi meglio e ci si addormenti. In questo caso si tratterà di sonno vero e proprio, esterno all'induzione. In caso di appuntamenti è consigliato impostare una sveglia per essere sicuri di rispettare l'impegno.

Perché devo chiudere gli occhi durante l’induzione?

Chiudere gli occhi quando suggerito consente di volgere l'attenzione su di sé e sulle proprie sensazioni, in modo da sperimentare pienamente l’efficacia e la gradevolezza dell'ascolto.

Rischio di perdere contatto con la realtà durante l’ascolto?

Durante la riproduzione, l'ascoltatore riceve istruzioni precise in merito alle modalità di respirazione e di esecuzione di esercizi, fisici o mentali, da eseguire per ottenere una condizione di distensione generale. Il livello di rilassamento superficiale raggiunto è sufficiente a imparare ma non a cadere in uno stato ipnotico profondo. Se suona il campanello, o squilla il telefono, o accade qualcosa nell'ambiente, la persona se ne accorge come se fosse in uno stato di veglia passiva, simile a quando si è soprappensiero o si è assorti in una lettura appassionante.

Qual è l’orario migliore per l’ascolto?
Si può scegliere qualsiasi orario a seconda delle proprie preferenze.
Cosa succede se devo interrompere l'ascolto?

Può capitare che, nonostante tutti gli accorgimenti e la preparazione, qualcosa interrompa la sessione. In tale evenienza il risveglio non sarà dissimile da quello dal sonno: una parte del nostro cervello è naturalmente programmata per rimanere sempre sintonizzata sull’ambiente esterno proprio per fronteggiare eventuali imprevisti. Ogni Training Ipnagogico è progettato considerando processi, sequenze e suggestioni finalizzate al raggiungimento dell'obiettivo finale: la progressione va quindi rispettata per ottenere i benefici completi garantiti dal programma. È pertanto consigliato riprendere l'ascolto dall'inizio della fase distensiva, cioè almeno nel punto in cui si consiglia di chiudere gli occhi. In alternativa è preferibile dedicarsi all'ascolto completo quando si disporrà di tempo sufficiente.

Perché devo usare proprio cuffie stereo?

: L'uso delle cuffie riduce i rumori esterni favorendo la concentrazione su se stessi, per questo sono preferibili alle cuffiette o a un auricolare. La possibilità di sentire le due tracce separate, oltre ad offrire una qualità di ascolto migliore, permette di attivare il meccanismo di risonanza alla base della teoria dei battimenti binaurali. È importante infine che le cuffie abbiano una buona equalizzazione per riproporre adeguatamente i battiti binaurali e consentire l'esperienza di retroazione sonora. Non occorre spendere grandi cifre, basta che gestiscano frequenze di almeno 20 Herz.


Caratteristiche e funzionalità dei Training

I Training Ipnagogici usano l’ipnosi?

I Training Ipnagogici si differenziano dall’ipnosi profonda e dal training autogeno, pur evidenziando alcuni aspetti comuni nell’attenzione sul respiro e sul benessere psicofisico della persona. Le sollecitazioni proposte seguono una sequenza studiata per ottenere i migliori risultati e accompagnano in un percorso di distensione psicofisica. E' importante ribadire i concetti chiave dei Training Ipnagogici: innanzitutto qualunque elemento che sia vissuto come estraneo o potenzialmente disturbante per la persona viene naturalmente ignorato, esattamente come avviene in una normale conversazione; in secondo luogo la sua efficacia e la sua intensità sono tanto maggiori quanto la persona lascia che lo siano; infine, qualora intervenisse qualche evento esterno che richieda l'attenzione della persona, questa sarebbe subito pronta a farvi fronte.

I Training Ipnagogici sfruttano le potenzialità di autoguarigione della persona?

I meccanismi che sottostanno all’efficacia dei Training Ipnagogici sono anche di altra natura. I Training Ipnagogici si rivolgono a tutti coloro che vogliono imparare a utilizzare al meglio le potenzialità e le risorse offerte dal proprio sistema corpo-mente-spirito per raggiungere una condizione di ben-essere. Nel momento in cui una persona non si sente bene con il proprio corpo, con il modo di relazionarsi con gli altri, con le modalità con cui ragiona e si rapporta con gli altri o con se stesso, o perché si rende conto della possibilità di migliorare alcuni aspetti della propria persona, che vede in potenza ma non sa come esprimere e imparare a gestire nel migliore dei modi, allora i Training Ipnagogici possono essere di grandissimo aiuto, perché offrono una base dalla quale partire da utilizzare come piattaforma o supporto per rinsaldare le proprie caratteristiche, modalità, virtù, competenze, capacità, ottenendo una base solida sulla quale poi costruire qualunque tipo di esperienza futura. Il Training Ipnagogico può essere visto come un amplificatore delle proprie potenzialità, o in alcuni casi una chiave che ne consente la scoperta.

I Training Ipnagogici rappresentano un’alternativa “fai da te” allo specialista?

No, costituiscono un diverso approccio che richiede da un lato consapevolezza dei proprio limiti, dei propri disagi e del loro livello patologico o meno, e dall’altro una forza partecipativa differente rispetto all’incontro con uno specialista. Anzi, l’utilizzo del Training Ipnagogico e l’eventuale evidenza della sua inutilità dovrebbe offrire all’utente un campanello d’allarme aggiuntivo. Potrebbe infatti suggerire l’opportunità di rivolgersi ad uno specialista, forse perché il livello di consapevolezza della persona in fase di scelta non è stato sufficientemente realistico, oppure perché questa ha sottovalutato la gravità patologica del suo disagio, o perché, semplicemente, ha bisogno di essere indirizzata verso strumenti e tecniche più appropriati. Molte persone sanno esattamente cosa le farebbe stare meglio e semplicemente faticano a mettere in pratica le teorie che sanno essere giuste per loro. In questi casi è consentito il fai da te, in special modo nelle situazioni non patologiche per le quali il disagio esiste ma non è tale da giustificare il ricorso di uno specialista. Questi sono i casi per i quali i Training Ipnagogici sono stati ideati: situazioni che non porterebbero di per sé a chiedere un aiuto professionale, ma che, una volta risolte, apportano un sensibile miglioramento nella qualità di vita percepita dalla persona. Per queste persone può essere funzionale un tipo di discorso che possiamo definire leggero, ma non meno incisivo, per il quale essere presente con il terapista può essere superfluo. A patto, però, di essere assolutamente onesti con se stessi e di essere in grado di fare sufficiente chiarezza su quelli che sono i propri bisogni, le proprie necessità e gli aspetti di sé a proprio avviso migliorabili.


Rischi e controindicazioni

I Training Ipnagogici possono avere delle controindicazioni?

I Training Ipnagogici di per sé non possono fare danni, perché l’insieme di regole e norme che caratterizza la loro creazione, le modalità con cui sono scelti i contenuti, la loro disposizione all’interno dell’audio e la sequenza con cui vengono enunciati fa sì che qualunque cosa porti turbamento, piuttosto che giovamento, venga naturalmente trascurata dalla persona che li ascolta. Nonostante ciò, qualora si avvertano sensazioni sgradevoli durante l’ascolto o non si rilevino miglioramenti apprezzabili nel giro di pochi giorni, il consiglio è di rivolgersi a qualcuno che sia in grado di dipanare la situazione particolare e aiuti la persona a fare il punto, ed eventualmente a intraprendere strade diverse o complementari. Personalmente ritengo la Pedagogia Clinica una scienza preferibile per accompagnare la persona nell’interezza delle sue possibili necessità, esaltandone in tempi brevi e con ottimi risultati tutte le potenzialità e ripristinando gli equilibri che eventualmente si siano persi. Ma è fuor di dubbio che le alternative possibili siano tantissime, ed è fondamentale che ognuno scelga quella più affine alle proprie esigenze, al proprio sentire, al proprio contesto socio culturale ed educativo, così da sentirsi accolto e sostenuto nel percorrere il cammino personale verso il miglioramento di una condizione vissuta come insoddisfacente.

Sono affetto da epilessia, posso utilizzare i Training Ipnagogici?

Per quanto riguarda gli ascolti della versione Voce e Musicale non ci sono controindicazioni in merito. Anzi, gli effetti distensivi dei Training Ipnagogici possono aiutare a diradare le crisi miocloniche e a gestirle con maggior consapevolezza. Non ci sono altresì prove scientifiche di effetti dannosi conseguenti all’ascolto di battiti binaurali da parte di soggetti affetti da epilessia. Tuttavia si consiglia per sicurezza di consultare il proprio medico prima di procedere all’ascolto della versione completa dei file o in caso di malesseri o di variazioni nella propria condizione.

Sono un soggetto iperattivo, certificato ADHD, non riesco a stare fermo: l’ascolto funziona lo stesso?

A differenza di quanto si potrebbe pensare, durante l’ascolto non sarai passivo. Sia che tu segua le indicazioni verbali sia che ti perda sulla scia dei tuoi pensieri, sull’onda delle suggestioni che ascolterai, in ogni caso sarai costantemente impegnato in qualche modo, fisicamente o mentalmente. Nel corso dell’ascolto, se lo vorrai, potrai sistemarti più comodamente, cambiare posizione o spostarti: questo non pregiudicherà in alcun modo l’ascolto. Sarai in grado di seguire l’ascolto e trarne tutti i benefici possibili, e anzi, riuscirai finalmente a sperimentare una sensazione di distensione e rilassamento che ti permetterà di apprezzare le tue dinamiche interiori più del movimento.

Cosa succede se sbaglio a scegliere il Training?

: Tutti i suggerimenti sono calibrati per risultare positivi e benefici per il benessere personale, ma se anche qualche argomento non corrispondesse al tuo vissuto o fosse accidentalmente con legato a situazioni particolari, l'inconscio automaticamente lo ignorerebbe. Tutti i contenuti dei Training agiscono sulle componenti profonde che costituiscono la persona, e qualora alcuni elementi non corrispondessero alle tue necessità verrebbero semplicemente ignorati. Per questo anche l'ascolto di Training lontani o addirittura opposti alle tue reali necessità non comporterebbe effetti negativi ma solo benefici, fossero anche di tipo distensivo generale.

Quali sono rischi e vantaggi dei Training Ipnagogici?

I rischi sono nulli, perché la persona rimane perfettamente cosciente e presente, al punto che qualunque variazione, ambientale o individuale, interrompe la base di distensione ipnagogica raggiunta. Questo senza alcuna conseguenza sul livello di benessere o sull’efficacia della tecnica. I vantaggi dei Training Ipnagogici sono molteplici, perché oltre a guidare ad uno stato di calma e tranquillità essi permettono di raggiungere la condizione ottimale per instaurare nell’ascoltatore un’attitudine positiva verso ciò che ritenga utile al proprio benessere, corretto dal punto di vista comportamentale, coerente con i propri principi e virtuoso.

Il fatto di non avere un professionista che mi segue di persona non mi darà risultati inferiori?

La scelta di intraprendere un percorso personale attraverso i Training Ipnagogici rappresenta la manifestazione della volontà di prendersi carico della situazione che si sta attraversando. Il fatto che non ci si trovi di fronte a un professionista incaricato di indagare sulle cause del disagio e di redigere un programma di intervento diventa allora poco significativo. La possibilità di ripetere gli ascolti consente il consolidamento dei risultati al pari di un percorso in presenza.

Non rischio di perdere contatto con la realtà durante l’ascolto?

Durante la riproduzione, l'ascoltatore riceve istruzioni precise in merito alle modalità di respirazione e di esecuzione di esercizi, fisici o mentali, da eseguire per ottenere una condizione di distensione generale. Il livello di rilassamento superficiale raggiunto è sufficiente a imparare ma non a cadere in uno stato ipnotico profondo. Se suona il campanello, o squilla il telefono, o accade qualcosa nell'ambiente, la persona se ne accorge come se fosse in uno stato di veglia passiva, simile a quando si è soprappensiero o si è assorti in una lettura appassionante.


Varie

Posso avere la trascrizione del testo?

Al momento i Training vengono rilasciati solo nella versione audio. Uno studio approfondito su caratteristiche, contenuti e sequenze è oggetto del corso di formazione in Trainer Ipnagogico. I professionisti che desiderino utilizzare i testi nella loro attività professionale possono visitare la pagina dei Contatti per ottenere informazioni in merito ai corsi e alle opportunità d’uso dei Training Ipnagogici.

Perché i Training sono tutti al maschile?

I Training Ipnagogici sono formulati utilizzando il maschile per evitare complicazioni comunicative. Gli ascolti sono rivolti all’inconscio, più che alla persona, tanto che durante l’ascolto quasi non si percepisce la differenza tra un Training rivolto al maschile e uno rivolto al femminile.

Perché nel Training Ipnagogico si da del “tu”?

Nel Training Ipnagogici si usa dare del “tu”, perché non si fa distinzione di sesso, di età, di ruoli. Si tratta di una comunicazione molto diretta rivolta all’essenza intima della persona, e come tale deve avere caratteristiche colloquiali molto informali e semplici.


Il cambiamento

Quante volte devo ascoltare il Training per accorgermi del cambiamento?

I Training Ipnagogici sono allenamenti, quindi devono poter essere ascoltati più volte, accrescendo ogni volta di un po’ i benefici. Non è possibile dare indicazioni precise sulla durata dei percorsi perché l’organismo fa in modo di adeguarsi naturalmente ai nuovi comportamenti. In linea di massima un ciclo di 8 ascolti porta buoni risultati, mentre perseverare per una durata di tre settimane consolida il risultato e consente di assorbire ogni indicazione nel modo più completo.

Il cambiamento è permanente o si mantiene solo continuando gli ascolti?

Gli effetti derivanti dall'ascolto di un ciclo di un Training Ipnagogico sono permanenti, nella misura in cui lo è ogni comportamento umano. Se le condizioni personali o ambientali cambiano, anche il nostro modo di adattarsi si modifica. Avere integrato modalità comportamentali più funzionali e ad attive consente tuttavia una risposta più agile e partecipativa alle nuove situazioni. Nel caso in cui le sollecitazioni esterne rappresentino nuovamente una sfida impegnativa, sarà sufficiente ripetere un ciclo completo di ascolto per rinforzarne le potenzialità e trovare nuovi equilibri. In ogni caso il file d’ascolto rimane a disposizione in modo da permetterne l’uso anche a distanza di tempo.

Cosa devo fare se dopo tre settimane non è successo nulla?

I Training Ipnagogici hanno effetti rilevabili già durante e dopo il primo ascolto. Nel corso dell'induzione si sperimenta una sensazione di rilassamento, distensione, gradevolezza, anche in soggetti considerati non ipnotizzabili o per i quali è difficile stare rilassati e fermi. L’ascolto giornaliero porta lentamente ma gradatamente a una modifica nei propri comportamenti. Se questo non avviene è bene controllare nelle avvertenze e modalità d’utilizzo dei Training Ipnagogici se si sono rispettate tutte le indicazioni fornite. Indubbiamente ogni cambiamento incontra delle resistenze e ha bisogno di un piccolo sforzo di volontà. Non si può cambiare tutto senza cambiare nulla. I Training Ipnagogici rappresentano un’ottima opportunità per sostenere il cambiamento, ma questo deve essere voluto e perseguito per ottenere un miglioramento di qualità della propria vita.

In quali situazioni può essere d'aiuto un Training Ipnagogico?

I Training Ipnagogici rappresentano una risorsa al servizio della persona, potenzialmente utile per supportare le più diverse situazioni. Permettono alla persona di aumentare motivazione, determinazione, autostima e consapevolezza per riuscire a utilizzare spontaneamente e naturalmente atteggiamenti e comportamenti che vengono avvertiti come corretti e di cui si è a conoscenza ma che risultano spesso difficili da seguire. Possono aiutare in tutte le situazioni che prevedono una scelta comportamentale. Spesso sappiamo esattamente cosa sarebbe meglio fare, ma fatichiamo a scegliere per il nostro stesso bene: i Training Ipnagogici sostengono scelte più funzionali al nostro benessere e facilitano una condotta positiva. I campi di applicazione sono i più diversi: dalla gestione di stress, ansia o attacchi di panico alla diminuzione della percezione e gestione del dolore, al miglioramento di caratteristiche personali come apprendimento e miglioramento delle abilità scolastiche, attenzione, concentrazione, memorizzazione, alla gestione della rabbia o della timidezza. Ma anche lo sport professionistico, dietologia e nutrizione, relazioni interpersonali, psicoterapia e psicologia, fisioterapia, affrancamento dalle dipendenze (fumo, alcool, gioco, accumulo, cibo per citarne alcuni), gestione del cambiamento, sostegno in malattie degenerative o terapie aggressive. Ogni comportamento educabile può rientrare nella sfera d’azione dei Training Ipnagogici. Virtualmente, ogni situazione in cui si ha avuto la sensazione che ci si sarebbe potuto comportare in modo più funzionale al proprio successo, al benessere, all’equilibrio, è migliorabile attraverso un uso consapevole dei Training Ipnagogici. Seguire una dieta, ad esempio, risulta più facile se non si avverte più la spinta a mangiare fuori pasto, si preferiscono naturalmente cibi meno ricchi di grassi o di più facile digestione e se frutta e verdura risultano più appetibili. Per molte persone seguire o meno un regime alimentare si traduce in un'aspettativa di vita maggiore: cardiopatie, diabete, celiache richiedono un'attenzione particolare nel confronti del cibo. Fumare meno, o smettere del tutto, non sarà più un peso se non si assocerà la sigaretta al caffè, a lavoro o a un luogo, a una pausa o alla compagnia di certe persone. Lo stesso vale per qualsiasi tipo di dipendenza, lieve o importante che sia: alcool, gioco, accumulo, acquisti per citarne alcuni. I Training Ipnagogici sono di grande aiuto anche nell'elaborazione più rapida ed efficace dei naturali processi evolutivi: lutti, relazioni, licenziamenti e in generale tutti i momenti di crisi.


Punti di forza e punti deboli

Quali sono i punti di forza del Training Ipnagogico?

Molti dei nostri comportamenti, anche quotidiani, sono dettati non tanto dalle nostre reali preferenze, quanto piuttosto da ciò che gli altri si aspettano da noi, dal contesto specifico in cui siamo immersi, dalla paura di esprimerci liberamente incontrando magari la disapprovazione di chi amiamo o stimiamo, dall'abitudine o dalla ricerca di un quieto vivere che in realtà ha più le caratteristiche di un sopravvivere, di cui non siamo reali protagonisti e che ci vede continuamente impegnati a compensare le nostre reali necessità con soluzioni facili da attuare ma che raramente le soddisfano realmente. Per riuscire a crescere in questa situazione è necessario aumentare la stima in se stessi, incrementare il proprio livello di sicurezza, e contemporaneamente ampliare il ventaglio di possibilità di scelta, perché molto spesso la sensazione che ci spinge a mettere in atto comportamenti scorretti è semplicemente frutto dell'incapacità di vedere che esistono alternative possibili e, quel che è peggio, preferibili. La maggior parte delle persone è in grado di riconoscere con facilità quali sono i propri margini di miglioramento, e il più delle volte, e magari con un piccolo aiuto è capace di fare mente locale e di focalizzare le motivazioni alla base dei comportamenti migliorabili o modificabili. La possibilità di scegliere fra diversi Training Ipnagogici consente di utilizzare quelli più adatti alle proprie esigenze, capaci di agire sia fornendo l'aiuto nella puntualizzazione delle cause alla base dell'atteggiamento all'origine del disagio sia sostenendo il cambiamento. I Training Ipnagogici hanno proprio le caratteristiche di un allenamento. Del resto il nome di Training Ipnagogico non è scelto a caso: si tratta infatti di un allenamento, e come tale ha bisogno di costanza. I file audio sono disponibili in ogni momento per l'acquirente, in modo da compensare la generalizzazione con la ripetizione. Mentre il lavoro sul singolo consente di calibrare ogni parola e ogni induzione effettuata di persona sulle particolarità dell'individuo che si rivolge al professionista, i numerosi elementi presenti all'interno dei Training Ipnagogici, la loro disposizione sequenziale e la possibilità di reiterare l'ascolto vengono assimilati in maniera più discreta dalla persona e sedimentano, ascolto dopo ascolto, fino a formare costituire una base sufficientemente ampia e solida da risultare decisiva, credibile e preferibile per l’utente, che acquisisce l'opportunità di effettuare scelte comportamentali assolutamente consapevoli, allineate con i propri desideri reali e funzionali al proprio ben-essere.

Quali sono, se ci sono, i punti deboli del Training Ipnagogico?

Esiste la possibilità di una errata scelta del Training, fuorviati da una consapevolezza distorta della propria condizione o dalla difficoltà nel riconoscere la fonte del proprio disagio. Ma anche in questi casi il Training ha una sua efficacia. Forse non aiuterà a risolvere completamente obiettivo finale, ma apporterà comunque benefici, ad esempio sotto forma di effetti distensivi, aumento del livello di consapevolezza e incremento dell'autostima.


Per i professionisti

Il Training Ipnagogico può essere uno strumento utile anche per professionisti?

Per gli specialisti, Pedagogisti Clinici, Psicoterapeuti, Medici, Psicologi Sportivi ed esperti in tecniche induttive, i Training Ipnagogici possono essere utilizzati come supporto dopo un rilevamento diagnostico e/o storico esaustivo che fornisca le linee guida da seguire. Nella pratica clinica i Training Ipnagogici trovano ampio spazio di azione, perché al lavoro in presenza si possono affiancare Training Ipnagogici su misura, calibrati appositamente per ottimizzare e incrementare il lavoro impostato in studio. Il Centro Studi Pedagogici propone periodicamente corsi di formazione, in sede e on line, per nuovi Trainer, sessioni di pratica e confronto e percorsi di aggiornamento.


Training Ipnagogico Personalizzato

Cos’è un Training Ipnagogico Personalizzato?

Ogni ascolto personalizzato rappresenta un percorso incentrato sulla persona e su ciò che desidera modificare nella propria vita e nel proprio comportamento. Un audio personalizzato viene redatto sulla base di indicazioni precise ottenute mediante la compilazione accurata di un ampio modulo di richiesta dati e colloqui diretti. La maggior attinenza con la situazione specifica, le caratteristiche uniche del disagio e il suo vissuto consentono di identificarsi con grande facilità con le situazioni proposte durante l’ascolto. Questo implica un’efficacia maggiore e tempi inferiori nel raggiungimento degli obiettivi.

Chi progetta i Training Ipnagogici?

Il trainer è un professionista laureato con una specifica formazione nell'aiuto alla persona, esperto nell’utilizzo delle tecniche ipnagogiche. Possiede competenze specifiche sulla composizione dei Training e dimestichezza con le modalità di creazione e somministrazione. Egli è in grado di definire il percorso e la modalità di ascolto più adatti nelle procedure di creazione di Training pubblici o personalizzati.

Perché devo rispondere a così tante domande per avere un Training personalizzato?

Le variabili in gioco sono numerose, le situazioni personali estremamente diverse da una persona a un’altra. La percezione stessa del disagio cambia a seconda del contesto socioculturale di riferimento, delle opportunità offerte dal luogo in cui si vive, delle persone che fanno parte della propria vita. Rilevare un certo numero di dati è quindi indispensabile per stilare una diagnosi puntuale, accurata e specifica per la persona che lo richieda. In questo modo è possibile incontrare le esigenze della persona e aiutarla a trovare un proprio equilibrio predisponendo un piano di azione adeguato.

Come posso suggerire un'idea per un Training Ipnagogico?

Il nostro lavoro è costantemente incentrato sulle persone e le loro esigenze, per questo siamo sempre disponibili ai suggerimenti dei nostri clienti. Non sempre gli argomenti sono adatti a una generalizzazione concretizzabile in una nuova App, Ma se pensi che una situazione che vorresti migliorare nella tua vita potrebbe essere di aiuto anche ad altri, sottoponi la tua idea originale: se la riterremo utilizzabile ti avviseremo non appena sarà disponibile.

Posso prendere appuntamento in studio con un professionista?

E' possibile visitare la pagina dei Contatti per richiedere informazioni in merito a modalità e costi dei percorsi individualizzati presso la sede più vicina.

Che differenza c’è fra il lavoro in studio e i Training Ipnagogici in App?

Mentre il lavoro sul singolo consente di calibrare ogni parola e ogni induzione effettuata di persona sulle particolarità dell'individuo che si rivolge al professionista, i numerosi elementi presenti all'interno dei Training Ipnagogici, la loro disposizione sequenziale e la possibilità di reiterare l'ascolto vengono assimilati in maniera più discreta dalla persona e sedimentano, ascolto dopo ascolto, fino a formare costituire una base sufficientemente ampia e solida da risultare decisiva, credibile e preferibile per l’utente, che acquisisce l'opportunità di effettuare scelte comportamentali assolutamente consapevoli, allineate con i propri desideri reali e funzionali al proprio ben-essere.


App

Posso chiedere un rimborso se l’App non funziona?

Certamente, è possibile contattare lo sviluppatore per richiedere assistenza ed eventualmente il rimborso dell’acquisto nel caso non si riesca a procedere alla consegna del file come previsto.

Su quali piattaforme posso utilizzare l’App?

L'App Hypnagogica è stata sviluppata per sistemi iOS e Android.

Posso trasferire i file audio sul mio iPod?

I file rimangono sulla tua App, dove puoi ritrovarli e ascoltarli quando vuoi, ma solo attraverso l'app.

Dove posso trovare l'app?

Sul sito di Hypnagogica e negli app store Apple e Android puoi trovare i Training Ipnagogici con argomenti diversi. Periodicamente rilasceremo nuovi Training Ipnagogici.

Perché proporre i Training Ipnagogici attraverso la rete?

Proporre i Training Ipnagogici attraverso Hypnagogica, un applicativo potenzialmente accessibile ad un pubblico molto vasto, è un modo semplice e immediato per rendere disponibile a quante più persone possibile e a basso costo l'opportunità di seguire percorsi utili a stare meglio, con se stessi e con gli altri, originariamente pensati per una singola situazione emersa in studio, ma di sicuro interesse per molte altre persone.


Approfondimenti Tecnici

Cosa significa binaurale?

Significa semplicemente che viene ascoltato da entrambe le orecchie. Le onde (chiamati comunemente battiti a causa della loro dinamica sonora) binaurali sono un’accoppiata di onde dissimili per poche decine di Hertz che vengono trasmesse ognuna su una delle tracce stereo.

Cos’è il meccanismo di retroazione cerebrale?

Si tratta di un meccanismo indotto da una differenza di potenziale tra due elementi, che ne innesca un terzo. Ad esempio, nel caso dei Training Ipnagogici una differenza di 20-40 Hz tra orecchio destro e orecchio sinistro comporta per il cervello la generazione di una terza onda. Il procedimento creativo risulta stimolante a livello cerebrale e l’onda generata ha effetti importanti sulla distensione.

Come funzionano le onde binaurali?

Uno dei suoni riprodotti durante l’ascolto su una delle tracce (ad esempio l’orecchio destro) è un tono, di intensità variabile tra i 30 e i 200 Hz, a seconda dell’effetto di rinforzo che si vuole ottenere. Sull’altra traccia (nel nostro esempio ‘orecchio sinistro) si crea una traccia con un tono di 25-50 Hz in più o in meno. Quando queste tracce vengono ascoltate si crea un effetto cerebrale per cui, per risonanza, si genera una terza onda intermedia. Sembra che il processo di generazione, oltre che l’ascolto dell’accordo fra i due toni, abbia proprietà distensive, stimolanti o riequilibranti sotto diverse sfumature.

Information cookies

Cookies are short reports that are sent and stored on the hard drive of the user's computer through your browser when it connects to a web. Cookies can be used to collect and store user data while connected to provide you the requested services and sometimes tend not to keep. Cookies can be themselves or others.

There are several types of cookies:

  • Technical cookies that facilitate user navigation and use of the various options or services offered by the web as identify the session, allow access to certain areas, facilitate orders, purchases, filling out forms, registration, security, facilitating functionalities (videos, social networks, etc..).
  • Customization cookies that allow users to access services according to their preferences (language, browser, configuration, etc..).
  • Analytical cookies which allow anonymous analysis of the behavior of web users and allow to measure user activity and develop navigation profiles in order to improve the websites.

So when you access our website, in compliance with Article 22 of Law 34/2002 of the Information Society Services, in the analytical cookies treatment, we have requested your consent to their use. All of this is to improve our services. We use Google Analytics to collect anonymous statistical information such as the number of visitors to our site. Cookies added by Google Analytics are governed by the privacy policies of Google Analytics. If you want you can disable cookies from Google Analytics.

However, please note that you can enable or disable cookies by following the instructions of your browser.

© Copyright 2016 - All Rights Reserved - Powered by AMODEO design